Rapid 2.0 Ransomware

Conosciuto inoltre come: Rapid 2.0 virus
Distribuzione: Basso
Livello di danno: Grave

Rapid 2.0 ransomware, istruzioni di rimozione

Cos'è Rapid 2.0?

Scoperto per primo da MalwareHunterTeam, Rapid 2.0 è una versione aggiornata del ransomware ad alto rischio chiamato Rapid. Immediatamente dopo l'infiltrazione, Rapid 2.0 crittografa la maggior parte dei file memorizzati e li rinomina usando il pattern "[7_numeri_casuali]. [5_lettere_casuali]". Ad esempio, "1.jpg" potrebbe essere rinominato in "1390875.HWCLZ". Da questo punto, l'utilizzo e la distinzione dei file diventa impossibile. Una volta che i file sono stati crittografati, Rapid 2.0 crea un file di testo ("DECRYPT. [5_lettere_casuali] .txt") e inserisce una copia in ogni cartella esistente.

Ci sono due principali differenze tra Rapid 2.0 e la sua versione precedente. In primo luogo, la versione originale non rinominava i file - è stata progettata per aggiungere ai nomi dei file l'estensione ".Rapid". In secondo luogo, Rapid 2.0 rileva le impostazioni di localizzazione del sistema. Se le impostazioni internazionali sono impostate su Russo, i file non sono crittografati. Il nuovo file di testo contiene un messaggio che informa le vittime della crittografia e dice loro cosa fare dopo. Il messaggio indica semplicemente che i file possono essere decifrati solo utilizzando uno specifico strumento di decrittografia che deve essere acquistato. Sfortunatamente, questo è vero. Al momento non è noto quale sia la crittografia (simmetrica o asimmetrica) utilizzata da Rapid 2.0, tuttavia la decifrazione richiederà sicuramente una chiave generata in modo univoco per ogni vittima. I criminali nascondono queste chiavi su un server remoto e le vittime sono incoraggiate a pagare un riscatto in cambio di uno strumento di decodifica con la chiave incorporata all'interno. Il costo non è specificato - le vittime devono contattare gli sviluppatori di Rapid 2.0 per ricevere ulteriori istruzioni, tuttavia, nella maggior parte dei casi, la dimensione dei riscatti oscilla tra $ 500 e $ 1500 (equivalente in Bitcoin o in un'altra criptovaluta). I criminali consentono inoltre alle vittime di allegare un file selezionato, che può quindi essere decodificato e restituito alla vittima come una "garanzia" che la decrittografia è possibile. Nonostante queste richieste e minacce, i criminali informatici non possono mai essere considerati affidabili, poiché spesso ignorano le vittime, una volta che i pagamenti sono stati inoltrati. Il pagamento in genere non dà risultati positivi e le vittime vengono semplicemente truffate. Pertanto, non tentare mai di contattare queste persone e certamente non inviare alcun pagamento. Sfortunatamente, non ci sono strumenti in grado di decodificare i file compromessi da Rapid 2.0. L'unica soluzione è ripristinare tutto da un backup.

Screenshot di un messaggio che incoraggia gli utenti a pagare un riscatto per decifrare i loro dati compromessi:

Rapid 2.0 decrypt instructions

Esistono dozzine di virus di tipo ransomware simili a Rapid 2.0. L'elenco di esempi include (ma non è limitato a) BlackRuby2, Zenis, PLANETARY, e GPGQwerty. Sebbene questi virus siano sviluppati da diversi criminali informatici, hanno un comportamento identico: crittografano i dati e fanno richieste di riscatto. La ricerca mostra che, nella maggior parte dei casi, i virus di tipo ransomware presentano solo due differenze principali: 1) costo della decrittazione, e; 2) tipo di algoritmo di crittografia utilizzato. Sfortunatamente, la maggior parte utilizza algoritmi che generano chiavi di decrittografia univoche (ad esempio, RSA, AES e così via). Pertanto, a meno che il malware non sia completamente sviluppato o abbia determinati bug / difetti (ad esempio, la chiave sia codificata, memorizzata localmente, ecc.), ripristinare i file senza il coinvolgimento degli sviluppatori (contattare queste persone non è consigliato) è impossibile. Rapid 2.0 e altri virus simili sono uno dei motivi principali per il mantenimento di backup regolari dei dati, tuttavia, i file di backup devono essere archiviati su un server remoto o su una memoria esterna non compressa. In caso contrario, i backup vengono crittografati insieme ai file normali.

Come ha fatto il ransomware ad infettare il mio computer?

Per diffondere il ransomware, gli sviluppatori utilizzano spesso e-mail spam, reti peer-to-peer (P2P), fonti di download di software di terze parti, strumenti di aggiornamento software falsi e trojan. Le email spam contengono spesso allegati malevoli (ad esempio, file JavaScript, documenti di MS Office, ecc.) che, una volta aperti, scaricano e installano furtivamente ransomware, mentre le reti P2P (torrent, eMule, ecc.) e altre fonti di download non ufficiali (hosting di file gratuito) siti Web, siti Web di download gratuiti e così via) proliferano il malware presentandolo come software legittimo. Gli utenti sono indotti a scaricare e installare virus. I falsi updaters infettano il sistema sfruttando bug / difetti software obsoleti o semplicemente scaricando e installando malware piuttosto che aggiornamenti software. I trojan sono i più semplici: aprono "backdoor" per altri malware ad alto rischio per infiltrarsi nel sistema. In sostanza, le principali ragioni per le infezioni del computer sono scarsa conoscenza e comportamento negligente.

Come proteggersi dalle infezioni ransomware?

La chiave per la sicurezza del computer è la cautela. Pertanto, prestare molta attenzione durante la navigazione in Internet. Non aprire mai allegati e-mail che sembrano irrilevanti e che sono stati inviati da indirizzi e-mail irriconoscibili / sospetti. In effetti, queste e-mail dovrebbero essere cancellate senza leggere. Ricorda anche di scaricare le tue applicazioni solo da fonti ufficiali, usando i link per il download diretto. I downloader / installatori di terze parti sono spesso utilizzati per proliferare applicazioni rogue e, pertanto, questi strumenti non dovrebbero mai essere utilizzati. Mantenere le applicazioni installate aggiornate e disporre di una suite anti-virus / anti-spyware legittima installata e funzionante, tuttavia, poiché i criminali proliferano malware utilizzando falsi updaters, le applicazioni devono essere aggiornate utilizzando le funzioni o gli strumenti implementati forniti dallo sviluppatore ufficiale.

Screenshot dei file criptati da Rapid 2.0 ( "[7_numeri_casuali]. [5_lettere_casuali]"):

Files encrypted by Rapid 2.0

Come rimuovere Rapid 2.0 ransomware:

Rimozione automatica istantanea di Rapid 2.0 virus: La rimozione manuale delle minacce potrebbe essere un processo lungo e complicato che richiede competenze informatiche avanzate. Spyhunter è uno strumento professionale per la rimozione automatica del malware che è consigliato eliminare Rapid 2.0 virus. Scaricala cliccando sul pulsante qui sotto:
▼ SCARICA Spyhunter Lo scanner gratuito controlla se il computer è infetto. Per rimuovere il malware, è necessario acquistare una versione completa di Spyhunter. Scaricando qualsiasi software elencato in questo sito, accetti le nostre Condizioni di Privacy e le Condizioni di utilizzo.

Menu rapido:

Step 1

Windows XP e Windows 7: Avviare il computer in modalità provvisoria. Fare clic su Start, scegliere Chiudi sessione, fare clic su Riavvia, fare clic su OK. Durante il processo di avvio del computer, premere il tasto F8 sulla tastiera più volte fino a visualizzare il menu Opzioni avanzate di Windows, quindi selezionare la modalità provvisoria con rete dalla lista.

modalità provvisoria con rete

Video che mostra come avviare Windows 7 in "modalità provvisoria con rete":

Windows 8: Vai alla schermata di avvio di Windows 8, digita Avanzato, nei risultati della ricerca selezionare Impostazioni. Fare clic su Opzioni di avvio avanzate, nella finestra "Impostazioni generali del PC", selezionare Avvio. Fare clic sul pulsante "Riavvia ora". Il vostro computer ora riavvierà. in "Opzioni del menu di avvio avanzate." Fai clic sul pulsante "Risoluzione dei problemi", quindi fare clic sul pulsante "Opzioni avanzate". Nella schermata delle opzioni avanzate, fare clic su "Impostazioni di avvio". Fai clic sul pulsante "Restart". Il PC si riavvia nella schermata Impostazioni di avvio. Premere "5" per l'avvio in modalità provvisoria con rete.

Windows 8 modalità provvisoria con rete

Video che mostra come avviare Windows 8 in "modalità provvisoria con rete":

Windows 10: Fare clic sul logo di Windows e selezionare l'icona di alimentazione. Nel menu aperto cliccare "Riavvia il sistema" tenendo premuto il tasto "Shift" sulla tastiera. Nella finestra "scegliere un'opzione", fare clic sul "Risoluzione dei problemi", successivamente selezionare "Opzioni avanzate". Nel menu delle opzioni avanzate selezionare "Impostazioni di avvio" e fare clic sul pulsante "Riavvia". Nella finestra successiva è necessario fare clic sul pulsante "F5" sulla tastiera. Ciò riavvia il sistema operativo in modalità provvisoria con rete.

windows 10 modalità provvisoria con rete

Video che mostra come avviare Windows 10 in "Modalità provvisoria con rete":

Step 2

Login nel conto infettato da datakeeper. Avviare il browser Internet e scaricare un programma anti-spyware legittimo. Aggiornare il software anti-spyware e avviare una scansione completa del sistema. Rimuovere tutte le voci rilevate

Se non è possibile avviare il computer in modalità provvisoria con rete, provare ad eseguire un ripristino del sistema.

Video che mostra come rimuovere il virus ransomware usando "Modalità provvisoria con prompt dei comandi" e "Ripristino configurazione di sistema"

1. Durante il processo di avvio del computer, premere il tasto F8 sulla tastiera più volte fino a visualizzare il menu Opzioni avanzate di Windows, e quindi selezionare Modalità provvisoria con prompt dei comandi dalla lista e premere INVIO.

accendi il pc in modalità provvisoria con rete

2. Quado si carica il prompt dei comandi, digitare: cd restore e premere INVIO.

prompt dei comandi cd restore

3. Quindi, digitare: rstrui.exe e premere INVIO

prompt dei comandi rstrui.exe

4.Nella finestra che si apre premere AVANTI.

rispristino sistema

5. Selezionare uno dei disponibili punti di ripristino e fare clic su "AVANTI" (questo ripristinerà il computer a uno stato e data precedenti, prima che il virus ransomware Rapid 2.0 si sia infiltrato nel PC).

seleziona punto di ripristino

6. Nella finestra che si apre cliccare su SI.

ripristino sistema

7. Dopo aver ripristinato il computer a una data precedente, scaricare ed eseguire la scansione del PC con un software anti malaware raccomandato per eliminare i file di Rapid 2.0.

Per ripristinare singoli file crittografati da questo ransomware, provare a utilizzare le versioni precedenti di Windows. Questo metodo è efficace solo se Ripristino configurazione di sistema funzione è stata attivata su un sistema operativo infetto. Si noti che alcune varianti di saturn sono noti per rimuovere copie shadow volume dei file, quindi questo metodo potrebbe non funzionare su tutti i computer.

Per ripristinare un file, fare clic destro su di esso, andare in Proprietà e selezionare la scheda Versioni precedenti. Se il file in questione ha un punto di ripristino, selezionarlo e fare clic sul pulsante "Ripristina"

ripristinare file criptati con CryptoDefense

Se non è possibile avviare il computer in modalità provvisoria con rete (o con prompt dei comandi), avvia il pc con un disco di ripristino. Alcune varianti di ransomware disabilitano la modalità provvisoria facendo la sua rimozione complicata. Per questo passaggio, si richiede l'accesso a un altro computer.

Per riprendere il controllo dei file crittografati da Rapid 2.0 si può anche provare a utilizzare un programma chiamato Shadow Explorer. Maggiori informazioni sono disponibili qui

shadow explorer screenshot

Per proteggere il computer da ransomware come questo, usa antivirus affidabili e programmi anti-spyware. Come metodo di protezione in più, gli utenti di computer possono utilizzare un programma chiamato HitmanPro.Alert e Malwarebytes Anti-Ransomware che impianta artificialmente oggetti Criteri di gruppo nel Registro di sistema, al fine di bloccare i programmi canaglia come Rapid 2.0)

Nota che Windows 10 Fall Creators Update include la funzione "Accesso alla cartella di controllo"che blocca i tentativi dei ransomware di crittografare i file. Per impostazione predefinita questa funzione protegge automaticamente i file memorizzati nelle cartelle Documenti, Immagini, Video, Musica, Preferiti e Desktop.

Controll Folder Access

Gli utenti di Windows 10 devono installare questo aggiornamento per proteggere i loro dati dagli attacchi dei ransomware. Qui potrete trovare maggiori informazioni su come ottenere questo aggiornamento e aggiungere un livello di protezione aggiuntivo dalle infezioni da ransomware.

HitmanPro.Alert CryptoGuard - rileva la crittografia di file e neutralizza tali tentativi, senza la necessità di un intervento da parte dell'utente:

hitmanproalert ransomware

Malwarebytes Anti-Ransomware Beta utilizza la tecnologia proattiva avanzata che controlla l'attività ransomware e lo termina immediatamente - prima che raggiunga i file degli utenti:

malwarebytes anti-ransomware

  • Il modo migliore per evitare danni da infezioni ransomware è quello di mantenere regolari backup. Maggiori informazioni sulle soluzioni di backup online e software di recupero dati possono essere trovati qui.

Altri strumenti utili per eliminare Rapid 2.0 ransomware:

Fonte: https://www.pcrisk.com/removal-guides/12522-rapid-20-ransomware